Come scegliere i tavoli per avere un arredamento di stile

tavoli rotondi e allungabili

La scelta dei tavoli per completare l’arredamento di un’abitazione è una fase importante che riguarda uno dei complementi in grado di cambiare l’impressione e la funzionalità di un ambiente. Non dovete pensare unicamente al tavolo da pranzo, ma anche ad altri tavolini capaci di arricchire un locale o un comparto della casa, dall’esterno al soggiorno, dalla mansarda alla camera da letto. Sono diverse le forme, le dimensioni, gli usi che i tavoli possono avere e soluzioni che prevedono tavoli pieghevoli sono senza dubbio interessanti sotto ogni punto di vista.

A ciascun ambiente il suo tavolo

Con l’arredamento moderno sono diverse le proposte che si possono avere riguardo i tavoli, dato che la ricerca del design, i nuovi materiali, forme e colori, possono ricreare un mix incredibilmente accattivante, elegante, pratico e di stile.
Ciascun ambiente della casa necessita di un suo tavolo con prerogative ben precise, ma tra loro differenti. L’esigenza di un tavolo posto in sala da pranzo, è diversa da quella richiesta in mansarda o in soggiorno.
Tavoli allungabili, a incastro, moderni, rustici, regolari, irregolari, rappresentano importanti scelte dal punto di vista dell’arredamento.

Tavolo da pranzo: l’ideale è disporre di un tavolo allungabile in grado di recuperare spazio una volta chiuso, ma pronto per essere utilizzato all’evenienza, anche in caso di ospiti improvvisi. Un tavolo da pranzo deve presentare un’altezza minima di 70 cm e una larghezza di almeno 80 cm. Per avere più spazio per le gambe dei commensali è utile scegliere una forma che non sia troppo strutturata nella parte sotto il piano: bene le classiche 4 gambe oppure anche un sostegno centrale, magari anche in legno intrecciato in modo da ricreare un bell’effetto. Pratico, funzionale e facilmente pulibile, sono le tre caratteristiche ideali per un tavolo destinato alla mensa.

Tavolo da soggiorno: per il soggiorno è possibile ricercare un tavolo che abbia una componente di design in più. L’ambiente consente uno spazio maggiore in termini di scelta e permette qualche variante che possa contribuire a donare un tocco di personalità al salotto. Con un arredamento in stile moderno, l’accoppiamento vetro e legno identifica una soluzione elegante e hi-tech, con il primo materiale scelto per il top, mentre il legno, a vista, per i sostegni. Piacevoli e moderni anche gli abbinamenti di materiali lignei con colori differenti, dove ad esempio un frassino bianco contrasta il naturale delle gambe. All’interno di un salotto trovano spazio anche i tavolini di piccole dimensioni, utilizzabili come porta riviste o porta oggetti. Non servono grandi investimenti, ma sicuramente sono da preferire geometrie regolari, funzionali e in linea con l’ambiente.

Tavoli per la taverna: una taverna in un’abitazione indica uno stile spiccatamente country o comunque rustico. Un tavolo in legno, pesante, spesso e dai contorni leggermente irregolari, ma arrotondati, realizzato in rovere, potrebbe donare alla sala uno spirito più naturale e semplice, senza però tralasciare i particolari. Se desiderate andare fuori dagli schemi, avete la possibilità di scegliere una superficie in legno e i sostegni in lastre di vetro, l’esatto opposto di quello che verrebbe comunemente da pensare (un tipico esempio è il tavolo proposto da Fontanotshop, con piano in rovere lavorato e cerato, sostenuto da pannelli in vetro temperato).

Tavoli per l’esterno: collocare un tavolo all’esterno richiede maggior attenzione e soprattutto non tutti i materiali sono resi idonei per essere posti all’aperto. Il consiglio è quello di optare per tavoli pieghevoli, capaci di richiudersi in caso di pioggia o di temperature eccessivamente rigide, per poi aprirsi all’occorrenza. Inoltre, altro fattore di fondamentale importanza, riguarda il trattamento superficiale, capace di donare all’arredo resistenza agli agenti atmosferici. Legno impregnato e opportunamente cerato, costituisce un buon espediente per poter destinare un tavolo in ambiente aperto. Lo stesso, vale anche per componenti realizzati in metallo, come ad esempio l’acciaio. Proprio quest’ultimo materiale, in grado di essere resistente, forte e al tempo stesso elegante, si abbina bene al bambù, ricreando un accoppiamento moderno, pratico e ideale sia per l’esterno (anche in una veranda o in un poggiolo), che per l’interno.

Tavoli per la mansarda: la mansarda è un ambiente solitamente piccolo, raccolto, vivibile per rilassarsi, guardare la televisione, leggere o semplicemente riposarsi. Ecco che in questo contesto un set di tavolini torna molto utile per appoggiare oggetti, libri, cd musicali, riviste. Inoltre la loro praticità rende semplice lo spostamento. Il bambù è un materiale che ben si presta anche in questa ambientazione, avendo grande capacità di adattarsi a stili e materiali differenti.

Le forme e i colori dei tavoli: le loro influenze di arredo

La forma del tavolo è determinante: stessi materiali, stessi colori, stesse dimensioni, possono dare impressioni totalmente differenti se elaborati in forme diverse.
Una forma ovale, ad esempio, sa slanciare molto l’ambiente in cui il tavolo viene collocato, mentre una superficie quadrata risulta più limitativa. Ecco perché l’ovale e il tondo, sono profili che favoriscono la spazialità, consentendo addirittura una rivisitazione dell’intero ambiente.
Un piano rettangolare o quadrato risulta più impegnativo, in grado però di dare maggiore simmetria e uno stile più spigoloso.
Anche i colori hanno una pesante voce in capitolo: tinte chiare appaiono tendenzialmente più moderne e leggere, mentre colori più scuri vogliono conferire un maggior senso di austerità. Molto di tendenza il bianco e il trasparente (vetro), oppure colori tra loro in contrasto: bianco e legno naturale, oppure bianco con gambe in metallo scuro antichizzato, sono soluzioni cromatiche capaci di portare un sensibile arricchimento qualitativo al locale, donando inoltre un impatto estetico piacevolmente moderno e pulito.

Conclusioni

Viste le ultime tendenze è sempre importante scegliere il tavolo a seconda dell’ambientazione, preferendo uno stile moderno e leggero. Lo dimostrano anche le proposte di Fontanotshop, capaci di stupire e di essere rispettose non solo del design, ma anche della funzionalità dell’oggetto di arredo.
Nonostante si possa pensare che il legno sia un materiale “vecchio”, in realtà appare modernissimo in tutte le sue attuali rivisitazioni, in grado di stupire, non solo per le colorazioni, ma anche per gli abbinamenti e per la capacità di essere perfettamente compatibile con gli altri materiali. Lo stesso legno, può essere proposto in chiave rustica, tradizionale, oppure moderna e tecnologica. Tinta, spessore, forma sono tre caratteristiche in grado di fare la differenza e di orientare la scelta del cliente verso la soluzione migliore, in base allo stile di arredo e allo spazio a disposizione.
Il legno è senza dubbio un materiale più naturale, mentre il vetro, più indicato in ambiti moderni e contemporanei, è più delicato e richiede maggiore attenzione.
Tavoli pieghevoli sono utili e da prendere in considerazione nel momento in cui vi siano spazi ristretti: sono soluzioni salvaspazio in grado di tornare molto utili quando si fondono insieme gli ambienti cucina e living.