Pregi e difetti del legno nell’architettura d’interni

legno

Una casa con gli interni in legno ha, senza dubbio, un valore aggiunto, sia esteticamente che emozionalmente. Se esteticamente può incidere il gusto personale, non c’è dubbio che, proprio per le sue caratteristiche, il legno abbia un impatto positivo sul benessere psicofisico. Una serie di ricerche internazionali hanno analizzato i benefici che gli interni in legno nelle case hanno sulla salute e sullo stato emotivo di chi le abita.

 

Le qualità organiche del legno sono, infatti, obbiettivamente molto valide: è il materiale ecosostenibile per eccellenza, è rinnovabile, resistente, versatile e poi… volete mettere il profumo che emana? Una casa con gli interni in legno è accogliente ed ispira immediatamente un senso di calore e familiarità.

Con il legno, inoltre, è possibile ottenere una gamma veramente infinita di risultati estetici diversi, perché è adattabile ed efficiente. Inoltre scegliere il legno per la nostra casa indica la ricerca di un contatto con la natura anche in un appartamento metropolitano.

 

Le sue peculiarità così positive , tuttavia, si accompagnano anche ad alcuni limiti poiché, essendo un materiale organico, il legno è altamente suscettibile alle sollecitazioni esterne. E’ infatti soggetto all’azione di muffe, funghi, insetti, termiti…La sua struttura può deformarsi a causa degli agenti atmosferici e questo può essere un altro importante inconveniente: essendo condizionato dall’umidità, ne soffre le alterazioni. E’, quindi, di fondamentale importanza, prima di …accoglierlo in casa nostra, informarsi sulle caratteristiche del legno (i legni compatti sono più resistenti, quelli porosi lo sono meno) e accertarsi che sia stato adeguatamente trattato con prodotti di qualità, volti a evitare o minimizzare gli inconvenienti che, data la sua natura prettamente organica, il legno può presentare nel tempo.